Risultati affini

2018-07-12 | Corporate

Dinamica integrale per l'analisi delle materie plastiche

"Panta rei", ovvero "tutto cambia", sono le parole del filosofo greco Eraclito. Da un punto di vista puramente visivo, questo non è del tutto vero. Del resto esistono materiali solidi. Quando si tratta delle caratteristiche esclusive delle materie plastiche ad esempio, sono richieste formule con strutture molecolari fortemente reticolate e stabilizzatori, coloranti e additivi. Lo scopo è ottenere materie plastiche a tenuta di gas (bottiglie di bevande), resistenti ai solventi (cisterne di benzina) o dure e robuste (parti di carrozzeria). L'analisi dinamico-meccanica (DMA) costituisce un eventuale metodo nello studio dei rapporti struttura-proprietà idonei. Al fine di determinare il comportamento meccanico in condizioni differenti, un campione viene sottoposto a flessione, compressione e torsione a temperature diverse. Con il nuovo MCR 702 MultiDrive, il 12 giugno Anton Paar ha lanciato sul mercato un dispositivo che offre tali funzionalità analitiche agli sviluppatori di materie plastiche.

L'MCR 702 MultiDrive è un'evoluzione del reometro MCR 702 TwinDrive di Anton Paar. Mentre l'MCR 702 TwinDrive è dotato dei motori rotazionali superiore e inferiore, che secondo Alexander Klutz – specialista di prodotto – consentono l'analisi di campioni allo stato liquido, di gel e semiliquido, il nuovo MCR 702 MultiDrive è dotato di un motore lineare inferiore che consente l'analisi in compressione, flessione e tensione, impossibile con i motori rotazionali. Lo strumento ha una corsa massima di 9,4 mm, mentre la deflessione minima rientra nella scala nanometrica inferiore, afferma lo specialista Alexander Klutz. Nonostante il controllo del posizionamento di alta precisione, MCR 702 MultiDrive è in grado di ottenere forze di ben 40 N: un risultato notevole per il motore lineare controllato da campi magnetici, dato che la forza verso il basso esercitata da un oggetto che pesa 1 kg è di quasi 10 Newton. Unito all'elemento Peltier CTD 600 MDR come accessorio, questo nuovo concetto di strumento offre un'analisi completa dei solidi da -150 a 350 °C con risultati sul comportamento in flessione, torsione, tensione e compressione.

MCR 702 MultiDrive è l'unico strumento sul mercato che abbina la vera e propria analisi dinamico-meccanica al range funzionale di un reometro di alta gamma. Oltre alle funzioni tradizionali – come il riconoscimento automatico dei sistemi di misura – questo dispositivo offre anche funzionalità innovative come il posizionamento automatico per un allineamento ottimale. Per chi utilizza già un MCR 702 TwinDrive o MCR 502 TDR, sarà facile aggiornarlo passando a un sistema MultiDrive. Il motore inferiore può essere semplicemente sostituito. "Se avete già un analizzatore MCR 702 TwinDrive o MCR 502 TDR, basterà sostituire la CPU e aggiornare il firmware", afferma Gunther Arnold,product manager). I gruppi target per l'analizzatore MCR 702 MultiDrive sono il settore dei polimeri e gli istituti accademici di ricerca nel campo delle materie plastiche. Anton Paar vanta una quota di mercato di oltre il 35% nel settore della reologia ed è pertanto leader di mercato a livello mondiale.

Platone ha successivamente ampliato la citazione di Eraclito affermando "tutto si muove, niente è definitivo". L'analizzatore MCR 702 MultiDrive conferma il concetto di divenire insito in questa citazione, secondo cui sviluppo e cambiamento sono costanti, e anche che filosofia e tecnologia si completano a vicenda.