Risultati affini

paraffines, waxes

Lubrificanti e cere

Analisi completa di lubrificanti e cere

Oli, grassi o lubrificanti secchi sono utilizzati per ridurre al minimo attrito e usura nei sistemi meccanici. La paraffina e le cere di petrolio vengono utilizzate in numerose applicazioni, dalla formatura industriale alla produzione di candele. Per analizzare e stabilire la composizione, le prestazioni, la qualità e la lavorabilità di cere e lubrificanti, Antoon Paar offre un’ampia gamma di soluzioni per rilevare proprietà come densità, viscosità, indice di rifrazione, demulsibilità e stabilità al taglio. Tra gli altri metodi di misurazione che consentono di migliorare la qualità del prodotto vi sono l'analisi delle schiume, l'analisi della frizione e dell'usura (in diverse condizioni ambientali) e la prova di penetrazione. 

Contattaci

Anton Paar Prodotti

La tua scelta: Rimuovi tutti i filtri X
Tipo di operazione
Standard
Gruppo di prodotti
Tipo di strumento
Risultati da a di

Nessun risultato trovato

Abbemat Heavy Duty

Abbemat Heavy Duty Line

Beamline di laboratorio SAXS/WAXS/GISAXS: SAXSpoint 2.0

Foam Tester Twin-Bath (air pump optional)

Caratteristiche di formazione di schiuma: Tester schiuma

Cella di misura esterna: DMA™ HPM

Densimetro e misuratore velocità del suono: DSA 5000 M

Densimetro palmare: DMA 35 Basic

Densimetro portatile: DMA 35

Densimetro: DMA™ 4100 M

Densimetro: DMA™ 4200 M

Densimetro: DMA™ 4500 M

Densimetro: DMA™ 5000 M

Densimetro: DMA™ 501

HPA-S garantisce le migliori prestazioni in termini di digestione dei campioni per l'analisi AAS, ICP e di voltammetria mediante via umida ad alta pressione. Il metodo di digestione utilizzato dall'HPA-S è una procedura di riferimento internazionalmente riconosciuta e lo stesso è in funzione in numerosi laboratori come strumento di routine ad altissime prestazioni.

Digestione ad alta pressione: HPA-S High Pressure Asher

DH 5 Herschel emulsifier with accessories for 8 test places

Emulsificatore Herschel: DH 5

HTR compact: reometro - campionatore automatico per l'elevata produttività

HTR: reometro automatizzato per la massima produttività e la gestione complessa di campioni

HTX: misura della viscosità, densità, concentrazione di liquidi, elevata automazione ed espansibilità

Abbemat Performance e Performance Plus

Linea Abbemat Performance e Performance Plus

Two-place grease working machine with stroke counter.

Macchina per la lavorazione del grasso: GWM 5

Micro Scratch Tester (MST³)

Monowave 450: Estrazione automatizzata assistita da microonde

Nano Tribometro (NTR³)

Penetrometer PNR 12 with accessories for cone penetration and needle penetration.

Penetrometro: PNR 12

Pico 3000/controllo a distanza di Pico 3000

Reometri: MCR 102, MCR 302, MCR 502

The RheolabQC is the quality control rheometer from Anton Paar. RheolabQC with temperature device C-PTD 180/AIR/QC and with Flexible Cup Holder.

Reometro rotazionale: RheolabQC

Abbemat WR/MW, rifrattometro a lunghezze d'onda multiple

Rifrattometro multilunghezza d'onda Abbemat MW

Camera ad alta temperatura HTK 1200N per studi XRD combinati di riflessione e trasmissione ad alte temperature fino a 1200 °C

Riscaldatore capillare per HTK 1200N

SAXSpace instrument

Routine analisi SAXS/WAXS/BIOSAXS: SAXSpace

Sensore di densità L-Dens 2300

Sensore di densità L-Dens 3300

Sensori di densità serie L-Dens 7000

Sensori velocità suono L-Sonic 5100/L-Sonic 6100

The Multiwave PRO microwave reaction system serves two groups: professionals in trace analysis and synthetic chemistry.

Sistema di reazione a microonde: Multiwave PRO

TRB³: tribometro pin-on-disk

Termometri di alta precisione: MKT 50 e MKT 10

Testa misura reometro

The automatic Pensky-Martens closed cup tester features a fire extinguishing device, a patented connection system, gas and electric ignition.

Tester punto di infiammabilità Pensky-Martens: PMA 5

The automatic Cleveland open cup tester features a fire extinguishing device, automatic relighting and a skin removal device for bitumen.

Tester punto di infiammabilità e punto di combustione Cleveland: CLA 5

Tribometri MCR

High Temperature Vacuum Tribometer

Tribometro per vuoto (VTHT / VTRB)

Ultra Nanoindentation Tester (UNHT³)

Viscosimetro SVM 2001

Viscosimetro SVM 3001

Viscosimetro SVM 4001

Inline Viscometers L-Vis 510 and 520 Ex

Viscosimetro in linea per aree pericolose: L-Vis 520 Ex

Viscosimetro in linea: L-Vis 510

Viscosimetro rotazionale ViscoQC 100

Viscosimetro rotazionale ViscoQC 300

Xsample 630

Xsample™ 330

Xsample™ 340

Perfect results with automatic cleaning and needle washing using up to three cleaning solvents.

Xsample™ 530

Risultati da a di

Anton Paar Applicazioni

Application PNR 12: Consistency Measurement According to the European Pharmacopoeia 2.9.9 and the U.S. Pharmacopeia (USP)

Application PNR 12: Consistency Measurement According to the European Pharmacopoeia 2.9.9 and the U.S. Pharmacopeia (USP)

Suitable for products like white or yellow petrolatum (vaselinum album and flavum), ointment, wax and carboxymethylcellulose sodium paste.

Tracking the Phase Transitions of Phase-changing Materials

Tracking the Phase Transitions of Phase-changing Materials

Small- and wide-angle X-ray scattering allows to track the phase transition of phase-change materials. This study reveals the melting/crystallization behavior of paraffin wax as characterized by combined SWAXS and DSC measurements.

SAXSpoint with MetalJet Source

SAXSpoint with MetalJet Source

SAXSpoint now integrates the high-brightness MetalJet X-ray source enabling ultra-fast SAXS measurements in the laboratory.

Correlating Viscosity and Particle Size Parameters determined by Small Angle X-Ray Scattering Studies of concentrated MAb Solutions

Correlating Viscosity and Particle Size Parameters determined by Small Angle X-Ray Scattering Studies of concentrated MAb Solutions

Monoclonal antibodies (MAb) solutions are a major class of biopharmaceuticals with various applications. However, challenges like a high viscosity at the required MAb concentrations need to be addressed at an early development stage.

Application RapidOxy: Production Control of Waxes and Paraffins

Application RapidOxy: Production Control of Waxes and Paraffins

Waxes and paraffins have a broad range of production applications for end products due to their versatile characteristics such as melting point, viscosity, hardness etc.

In-Situ observation of the scratch/indentation true contact area to provide analysis without being model-dependent

In-Situ observation of the scratch/indentation true contact area to provide analysis without being model-dependent

Nanotribological properties of Diamond like carbon thin flexible films on ACM rubber

Nanotribological properties of Diamond like carbon thin flexible films on ACM rubber

Application RapidOxy: Stability of Lubricating Greases

Application RapidOxy: Stability of Lubricating Greases

The stability of lubricating greases with different thickener types was tested at 160 °C in the RapidOxy and according to the ASTM D942.

Application DH 5: Water Separability acc. ASTM and ISO

Application DH 5: Water Separability acc. ASTM and ISO

This test method covers measurement of the ability of petroleum oils or synthetic fluids to separate from water. It is used for specification of new oils and monitoring of in-service oils.

Application RapidOxy: Stability of Neat Cutting Oils

Application RapidOxy: Stability of Neat Cutting Oils

Neat cutting oils are used in machining operations, e.g. grinding, turning, milling, broaching, drilling, tapping, gear cutting etc., to provide cooling and lubrication of the tools and a good surface finish of the components being machined.

Application_Flash_lubricants_and_oils.pdf

Application_Flash_lubricants_and_oils.pdf

Lubricants

Lubricants

Inline measurement of the viscosity of lubricants at a lubricant manufacturing plant L-Vis 510 will continuously be in place in your production line obtaining viscosity and temperature values

5 Ragioni

Lubrificanti e viscosità

La viscosità è una delle più importanti proprietà fisiche di un lubrificante. Può essere modificata con diversi additivi al fine di raggiungere il corretto valore di viscosità. Il lubrificante deve formare un rivestimento protettivo senza però causare un’eccessiva perdita di energia all’interno di tale strato. I viscosimetri Anton Paar rilevano l’indice di viscosità (VI) per esaminare la variazione di viscosità in relazione a variazioni di temperatura. Oltre agli additivi, i lubrificanti sono composti da oli base. La loro qualità è definita ulteriormente per mezzo dell’indice di viscosità (VI). I viscosimetri Anton Paar consentono di stabilire la viscosità cinematica e dinamica in modo affidabile e di calcolare l’indice di viscosità in conformità agli standard ASTM, EN e ISO con un solo caricamento. Inoltre, i continui controlli in tempo reale con i sensori di processo della viscosità garantiscono la qualità dei lubrificanti durante la produzione.

Controllo qualità dei lubrificanti

Gli oli lubrificanti, gli oli per taglio e i grassi mantengono basso l'attrito e riducono i tempi di fermo dei macchinari industriali. Il rifrattometro è un metodo per determinare la composizione di diversi gruppi di idrocarburi contenuti in lubrificanti e cere e ci fornisce un’importante indicazione riguardo alla loro qualità.

Per quanto riguarda gli oli lubrificanti, i principali parametri di controllo della qualità comprendono la concentrazione di additivi (che contengono metalli come calcio, rame, magnesio, fosforo, zolfo e zinco) e di metalli come silicone, boro, potassio, vanadio e piombo derivanti dall’usura. Per determinare il contenuto metallico per analisi successive sono necessari moderni metodi di preparazione dei campioni conformi agli standard ASTM, come la digestione acida assistita da microonde, che usano tecniche come ICP-MS e ICP-OES con bassi limiti di determinazione.

Per requisiti ad alte prestazioni, Anton Paar offre soluzioni automatizzate pronte all’uso e personalizzate che rispondono alle esigenze dei test del lubrificante, nel rispetto degli standard ASTM.

Riduzione di attrito e usura

Lo sviluppo di additivi lubrificanti personalizzati, il processo mira a combinarli tra loro e i corrispettivi processi di interazione sono attività alquanto complesse. Le misure tribologiche forniscono informazioni sull’intero sistema, comprese le superfici di accoppiamento, il lubrificante e le condizioni ambientali. I tribometri Anton Paar misurano le prestazioni del lubrificante a diverse pressioni di contatto, velocità di scivolamento, temperature e umidità relative. La formulazione del lubrificante può quindi essere modificata purché sia adatta allo scopo cui è destinata.

Resistenza alla formazione di schiuma

La resistenza del lubrificante alla formazione di schiuma è fondamentale. La formazione di schiuma costante aumenta l’area superficiale dell’olio esposta a piccole bolle d’aria, favorendo il fenomeno di ossidazione. Inoltre, la schiuma può causare la perdita di olio dal sistema tramite traboccamento o impedire al lubrificante di prevenire in modo efficace il contatto tra metalli. Un'attenta scelta del tipo e della quantità di additivi antischiumogeni fornisce il giusto equilibrio tra protezione e rilascio d’aria. Con il misuratore dello schiumeggiamento Anton Paar, è possibile stabilire la capacità del lubrificante di resistere alla formazione di schiuma e di dissiparla velocemente.

Analisi delle cere

I misuratori della densità e i viscosimetri Anton Paar misurano con facilità campioni pesanti come cere e grassi al fine di determinare la corretta consistenza. I rifrattometri forniscono misurazioni corrette di concentrazione e di identificazione di materie prime, prodotti intermedi e prodotti finali come vaselina o cera. Inoltre, Anton Paar offre rifrattometri basati sulla termo-ottica che consentono di analizzare le proprietà di fusione e cristallizzazione delle cere nonché la differenziazione delle modifiche del cristallo. La stabilità e quindi la durata della cera polietilenica, ad esempio, viene controllata tramite il tester della stabilità ossidativa Anton Paar. Per misurare la “costanza” della proprietà base, è disponibile un sofisticato penetrometro con rilevamento automatico della superficie.