Risultati affini

2018-07-23 | Corporate

Approvato il RapidOxy 100

La stabilità ossidativa e, in definitiva, la durata di conversazione rappresentano criteri importanti per molti prodotti. Con il dispositivo RapidOxy 100 dell'azienda Anton Paar ProveTec, è possibile determinare questi valori con precisione. Questo strumento di misura è stato lanciato sul mercato all'inizio di quest'anno. Il principio di misura si basa sulla quantità di ossigeno che il prodotto è in grado di assorbire e legare con un legame chimico. È questo che alla fine causa il deterioramento. La società americana American Society for Testing and Materials (ASTM) di recente ha pubblicato un metodo standard ufficiale con il dispositivo RapidOxy 100, dal titolo "ASTM D8206: metodo di prova standard per la stabilità ossidativa dei grassi lubrificanti; test di ossidazione rapido e su piccola scala (Rapid Small Scale Oxidation Test (RSSOT))".

La procedura di prova è semplice. Dopo aver inserito quattro grammi di campione nel piatto in vetro, il tecnico colloca quest'ultimo nel RapidOxy 100, caricando il dispositivo con ossigeno puro a una pressione di 700 kPa. Quando è riscaldato a una temperatura massima di 180 °C, viene analizzato il calo di pressione nella camera di misura. Questa operazione può durare alcuni secondi. La pressione diminuisce perché l'ossigeno, reagendo con il campione, viene consumato. La riduzione di ossigeno, quindi, rappresenta un'unità di misura per l'ossidazione e il "decadimento" del campione. Il metodo standard pubblicato di recente dalla società ASTM si occupa del deterioramento del grasso lubrificante. "L'ossidazione del grasso determina una perdita delle proprietà lubrificanti; il grasso si indurisce e, per esempio, possono formarsi dei grumi. Inoltre, i prodotti dell'ossidazione possono causare danni al materiale, invece che lubrificarlo", spiega Gerold Tandler, responsabile delle linee di prodotti presso l'azienda Anton Paar ProveTec.

Queste informazioni sono fondamentali per i produttori di grasso e i consumatori finali. Tra i clienti del modello precedente, RapidOxy, e di RapidOxy 100 rientrano aziende attive nel settore petrolifero, della produzione o nel settore alimentare. Rispetto alla concorrenza, il dispositivo RapidOxy 100 ha il vantaggio di "essere più rapido e molto più preciso", spiega Gerold Tandler. È stato così raggiunto l'obiettivo di creare una nuova procedura di prova standard moderna che elimini gli inconvenienti dei metodi finora impiegati.